Calcoli ai reni come eliminarli

Prima di dire cosa sono i Calcoli ai reni e di come eliminarli, dobbiamo fae una premessa.

I calcoli ai reni sono uno dei disturbi che spaventa di più la specie umana, poiché è fastidioso, doloroso e nonostante ci si opera è possibile che la malattia ricompaia comunque.

Attualmente il 5% della popolazione mondiale ne soffre, ma vediamo cosa sono i calcoli ai reni e come eliminarli.

Avere un blocco al sistema urinario non può essere piacevole: infatti urinare è un bisogno primario per il corpo umano, sia per liberarsi dei fluidi in eccesso sia per ripulire le sostanze filtrate dai reni.

Cos’è il rene

Il rene è un organo fondamentale nel corpo umano.

Grazie alla sua funzione che espelle l’acqua e le sostanze dannose tramite urina, mantiene il valore di sali e delle sostanze che stazionano nel flusso sanguigno in equilibrio quasi perfetto.

Quindi, queste sostanze di scarto vanno espulse per permettere al rene di ricominciare il suo ciclico lavoro di pulizia dell’apparato.

Ma se hai dei calcoli renali non riesci a urinare in modo fluido e completo fino alla fine dello stimolo, comportando uno scorretto funzionamento al rene.

Uno dei rimedi più utili per prevenire i calcoli, è l’utilizzo dell’aloe vera in formato gel, poiché come sappiamo l’aloe vera purifica l’organismo.

Aloe vera per diverticoli

Cosa sono i calcoli ai reni e come eliminarli

I calcoli ai reni sono dei sassolini che si creano all’interno del condotto urinario, l’uretra appunto, che è un canale molto stretto adibito al passaggio dell’urina dal rene all’organo riproduttivo.

Questi sassolini sono degli ammassi di sali minerali che si trovano nelle urine che possono cristallizzarsi e bloccare il passaggio del fluido.
Solitamente sono molto piccoli e vengono espulsi durante l’azione di urinare, ma quando non avviene si creano i problemi.

Quali sono i sintomi dei calcoli renali

Il tremendo dolore che provoca, non lascia molti dubbi su quale sia la motivazione di tale evento.

Un fastidio straziante nel condotto urinario, poiché ostruisce lo scorrere dell’urina, è il primo sintomo che presentano i calcoli renali.

Si prova un dolore intenso, che può arrivare a colpire anche alcune zone lombari, i fianchi, i reni e l’inguine.

Un’ altro sintomo è trovare del sangue durante l’azione di urinare: è il chiaro segnale che qualcosa non va e probabilmente la causa sarà un calcolo renale che si muovo lungo il condotto urinario.

Vediamo quali sono nello specifico i sintomi associati al disturbo:

  • forte dolore;
  • sangue nelle urine;
  • febbre;
  • sudorazione eccessiva;
  • nausea e vomito;
  • ipotensione (pressione del sangue più bassa rispetto alla media);

Rendersi conto del problema in tempi brevi permette di non peggiorare il quadro clinico.

Quali le Cause dei calcoli renali

I motivi per cui si crea tale disturbo non sono ancora stati verificati dalla comunità scientifica, ma c’è una descrizione del soggetto più colpito dalla malattia.

Gli uomini di razza caucasica, di età compresa tra i 20 e i 40, vedono spesso formarsi questi calcoli che poi possono presentare problemi più avanti nel tempo.

Rimanere disidratati, soffrire di disturbi alla tiroide o avere una scorretta alimentazione, sono tutte cause che possono portare al formarsi di calcoli renali.

La formazione di calcoli può essere dovuta ad iperattività della ghiandola paratiroide, che causa un livello elevato di calcio nel sangue. Altri fattori che aumentano il rischio di formazione di calcoli sono la disidratazione, i periodi di riposo a letto prolungati e le infezioni.

Altre cause

I calcoli possono anche essere causati da una carenza di sostanze nutritive.

Una dieta che contiene quantità insufficienti di potassio (frequente nelle diete ad alto contenuto di carboidrati, troppo sale e poca frutta e verdure, rende le urine troppo alcaline, impedendo ai minerali di restare in soluzione con il conseguente deposito in forma di calcoli.

Un consumo eccessivo di zuccheri raffinati causa il passaggio di una quantità eccessiva di calcio nelle urine.

Quanto tempo ci vuole  per formarsi un calcolo ai reni

Magari qualche mese fa’ hai fatto una urografia e nei reni non è risultato niente, mentre oggi in una ecografia ti hanno trovato un calcolo ai reni, e non capisci il motivo.

Non c’è da ppreoccuparsi!!

Un calcolo si puo formare anche nel giro di poche settimane…molto dipende dalle condizioni di funzionalita renale e dal depositarsi piu o meno repentino di sostanze litogene.

La formazione di calcoli può essere dovuta ad iperattività della ghiandola paratiroide, che causa un livello elevato di calcio nel sangue. Altri fattori che aumentano il rischio di formazione di calcoli sono la disidratazione, i periodi di riposo a letto prolungati e le infezioni.

Esempio 

Ad esempio in corso di uremia, da farmaci o per altri problemi, questi calcoli si possono creare (in chi è predisposto) nel giro di pochissimo tempo per un repentino aumento di tali sostanze in circolo.

Per questo ti dico che è possibilissimo che tu 3 mesi fa non avessi alcun calcolo (almeno che qst nn fosse tanto piccolo da nn poter essere visualizzato) e che ora ne abbia anche piu d’uno!!

Ma esiste un rimedio, per fortuna.

Calcoli ai reni come eliminarli

Solitamente i calcoli si eliminano, senza fare ricorso all’operazione chirurgica in ospedale.

I calcoli ai reni vengono eliminati bevendo acqua o facendo uso dell’aloe vera (esclusivamente in forma gel poiché in altre forme potrebbe scaturire l’effetto contrario).

Ma attenzione, l’aloe vera deve essere pura al 100% come quella di forever living products.

Alimentazione se hai i calcoli ai reni

Nell’alimentazione è consigliato consumare molta frutta e verdure ricche di vitamine: un consumo esagerato può portare ad avere un effetto contrario a quello della prevenzione).

L’aloe vera rimane sicuramente il rimedio migliore e più utilizzato anche per prevenire i calcoli renali grazie alle sue proprietà depurative che espurga dal corpo umano, tutte quelle sostanze di scarto che possono tramutarsi in sostanze nocive.

Inoltre l’aloe vera agisce anche sui reni e nel flusso sanguigno.

 

Scopri di più sull’aloe vera

Se hai bisogno di saperne di più contattami in privato, oppure clicca sul pulsante in basso per scoprire come aiutare il tuo organismo a tornare in forma, grazie al potere dell’Aloe Vera!

⭕️ Inizia ad aiutare il Tuo Organismo a tornare in forma grazie al potere dell’Aloe Vera, la pianta più usata dall’umanità e venerata come simbolo dell’immortalità”. 

>> Chatta con me su Whatsapp<<

================================================================

Se vuoi saperne di più su tutta la gamma di questi straordinari prodotti, intanto puoi registrarti sul sito ed avere accesso a tutto il catalogo prodotti, senza obbligo di acquisto.

Un abbraccio, 

Mauro

0 0 vote
Article Rating