La gravidanza è un periodo speciale ma allo stesso tempo particolare per la vita di una donna.

I cambiamenti fisici, biologi, ormonali e psicologici a cui è soggetto il corpo femminile, possono mettere a dura prova la vita di una donna, non solo nei nove mesi di gravidanza, ma soprattutto nei mesi che seguono la gravidanza, momento nel quale si deve fare i conti con l’adattamento a nuovi ritmi ed esigenze.

Tra i disturbi piu’ comuni e spesso piu’ sottovalutti, c’è la depressione Post Partum, vediamo di cosa si tratta.

Depressione Post Partum: di cosa si tratta

Secondo uno studio effettuato dal Ministero della salute, il 12% delle neo mamme sarebbe vittima di questo malessere che è a tutti gli effetti un disturbo psicofisico.

Il tutto incomincia intorno alla sesta/dodicesima settimana dopo il parto.
I principali sintomi sono:

  • Ansia
  • Sbalzi d’umore accompagnati da crisi di pianto
  • Tristezza
  • Irritabilità
  • Non sentirsi all’altezza nel ruolo di mamma
  • Sensi di colpa
  • Apatia
  • Cali di concentrazione
  • Insonnia (che spesso è un sintomo sottovalutato, perchè associato ai nuovi ritmi portati dal bambino)
  • Perdita d’interesse verso il sesso
  • Assenza d’entusiasmo per la vita
  • Pensieri autolesionisti
  • Incapacità di fare progetti per il futuro
  • Paranoie
  • Incapacità di legarsi con il proprio bambino.

Quest’ultimo aspetto porta al piu’ grave senso di colpa di non essere all’altezza di fare la madre e amare abbastanza il proprio bambino, di non meritarlo.

Spesso il senso di vuoto che le donne provano in questo periodo è legato alla vergogna di non riuscire a spiegare quello che si sente per paura di essere tacciate di non essere dei buoni genitori.

Se non diagnosticato in tempo, questo disturbo può durare mesi e mesi dopo il parto, causando anche problemi al bambino che seppur piccolo già percepisce il distacco emotivo dalla madre che è la persona piu’ imporatante nei primissimi mesi di vita.

Questo malessere non va sottovalutato e se ci si riconosce in questa sintomatologia, bisogna allertare i medici perchè potrebbe comportare disturbi ben peggiori.

I primi a dover prestare attenzione sono i partner che mai come in questo momento non devono lasciar sole le neomamme.

La famiglia poi è un fondamentale supporto, che può alleggerire il “peso” delle novità che il neonato ha introdotto nella vita di coppia.

Le principali cause della depressione Post Partum:

Molti credono che la depressione post partum, sia riconducibile ad instabilità di tipo psicologica, in realtà esistono delle cause fisiche da non sottovalutare.

Dopo il parto, il corpo di una donna subisce una perdita di livello di estrogeni e progesterone, determinando il cattivo umore. D’altro canto la tiroide incomincia a produrre piu’ ormoni, conferendo un senso di stanchezza e spossatezza.

A cambiare è anche la pressione del sangue che è un altro elemento che determina sbalzi d’umore.

Campanellini d’allarme

Sicuramente ci sono mamme più predisposte di altre alla depressione post partum.

Ad esempio le donne che hanno avuto già un passato di depressione, donne che vedono il loro rapporto sentimentale in crisi o ad esempio problemi esterni.

Come intervenire

Come in ogni cosa il dialogo è fondamentale, aprirsi con il partner, un’amica o un familiare, permette a questi ultimi di poter aiutare la mamma a ridimensionare il problema e alleviare in termini di praticità anche la nuova vita portata dal bambino.

Di fondamentale importanza è confrontarsi con altre mamme, in modo da non sentirsi sole nei sintomi e vedersi identificata da un’altra persona che magari sta affrontando difficoltà analoghe.

Passato questo step, si è solo all’inizio della guarigione, bisognerà infatti consultare un terapista che potrà anche prescrivere antideressivi.

In qualsiasi ambito i cambiamenti possono far paura e rendere insicuri e stabili, l’importante e non chiudesi in se stessi, perchè parlarne è il primo passo per sentirsi piu’ forti e amati.

La Depressione Post Partum, se ben curata può essere guarita subito.

Leggi anche:

0 0 vote
Article Rating